Camera da letto: come organizzarla per dormire bene
15/01/2018
Non riuscite a riposare al meglio nella vostra camera da letto? Forse dovete ripensare a come l’avete organizzata: anche piccoli dettagli possono fare la differenza e garantirvi un sonno ristoratore. Scopriamoli insieme!
La camera da letto viene spesso utilizzata come spazio multifunzionale, ad esempio come ufficio o biblioteca, tuttavia è principalmente il luogo del riposo e del relax. Per questo motivo è opportuno dedicare le giuste attenzioni all’arredamento e all’organizzazione della zona notte, così da creare un’oasi di pace in cui dormire bene e ricaricarsi.

Innanzitutto, la scelta dell’elemento principale della stanza: il letto e, nello specifico, il materasso. Per poter riposare al meglio serve il materasso più adatto alle vostre esigenze, per questo motivo non compiete scelte affrettate ma fatevi consigliare e provate più di una tipologia, così da individuare quella che fa al caso vostro, sia per quanto concerne la dimensione che il materiale.

Ora che avete trovato il letto migliore per le vostre necessità, passiamo alla camera vera e propria: una delle condizioni fondamentali per godere di un sonno profondo e rigenerante è avere la giusta oscurità. Il nostro ritmo vitale, infatti, si basa sull’alternanza di buio e luce, che influenza il ciclo del sonno.
Orologi digitali, televisioni, smartphone e computer possono illuminare durante la notte la vostra stanza e interrompere così la fase REM, impedendovi di riposare correttamente. Se proprio non potete evitare di avere TV e PC nella vostra camera da letto, una soluzione efficace è quella di installare un sistema a scomparsa attraverso appositi armadietti; eliminare gli orologi digitali e gli smartphone dalla zona notte è molto importante per dormire bene: se avete la necessità di avere un telefono in camera, nelle ore notturne mettetelo in un cassetto del comodino.

Una stanza disordinata e ingombra di oggetti può influenzare negativamente la qualità del vostro sonno. Provate a eliminare quello di cui non avete bisogno e sistemare ordinatamente il resto in armadi e contenitori appositi: uno spazio ben organizzato in cui non c’è nulla di superfluo vi permetterà di essere più tranquilli e rilassati, consentendovi di dormire meglio.

È risaputo che anche la scelta dei colori può avere effetti calmanti e trasmettere sensazioni di comfort e benessere: scegliete le tonalità più tenui del verde e del blu per le pareti della vostra camera da letto, così da ricreare un’atmosfera che favorisca il riposo. Se volete dare un tocco di colore più acceso, limitatelo ai cuscini o a piccoli complementi d’arredo.

Infine, la temperatura della zona notte è fondamentale per dormire bene. Una stanza troppo calda o troppo fredda, infatti, rischia di impedire un corretto riposo. Una soluzione semplice ed efficace per i mesi invernali consiste nell’impostare il termostato a una temperatura non superiore ai 18°, mentre per l’estate sarebbe opportuno disporre di un ventilatore silenzioso o, ancora meglio, di un impianto di climatizzazione.

Dormire bene è essenziale per vivere meglio, per questo è fondamentale organizzare la propria camera da letto in modo da renderla un vero e proprio “santuario del buon riposo”.

Se volete ulteriori consigli per trovare le soluzioni migliori per l’arredamento delle vostre camere da letto non esitate a contattare lo staff di Duomo Immobiliare!
leggi anche...
  • Duomo Immobiliare presente alla settima edizione di Meeting Immobiliare
    01/02/2018
  • La casa hygge: dalla Danimarca alcuni consigli per creare un ambiente confortevole
    11/05/2018
  • Le 10 case più costose al mondo
    30/10/2017