Come ridurre l’umidità in casa e prevenire la formazione della muffa

Con l’arrivo della stagione fredda, l’umidità in casa è un problema concreto: vediamo insieme come eliminare le cause e impedire che sulle pareti si formi la muffa.

Che abitiate in un appartamento o in una casa di campagna, le probabilità che con l’abbassamento delle temperature l’umidità venga a farvi visita sono piuttosto alte, con il rischio di incorrere in problemi di salute e danneggiare mobili e capi di abbigliamento.

Per fortuna è facile individuare l’umidità e intervenire non appena i primi segni si manifestano. Ma cosa provoca questo spiacevole fenomeno? Individuare la causa ed eliminarla, sia che si tratti di condensa dovuta a cattiva ventilazione degli ambienti sia che riguardi problemi più seri come un tetto danneggiato o cattivo isolamento della struttura, è il modo più efficace per ridurre i problemi correlati all’umidità e prevenire lo sviluppo della muffa.

Ecco alcuni suggerimenti per contrastare la formazione dell’umidità.

Asciugate finestre e davanzali ogni mattina

Eliminate la condensa non appena la vedete, asciugando accuratamente ogni superficie umida tutte le mattine. Di tanto in tanto è opportuno passare muri e intelaiature delle finestre con un liquido fungicida.

Fate attenzione al vapore in cucina

Coprite sempre pentole e padelle mentre cucinate: questo non solo vi consente di trattenere il vapore, ma vi permette anche di risparmiare energia. Chiudere la porta della cucina mentre preparate i pasti può aiutarvi a impedire che il vapore si sposti in altre stanze.

Eliminate l’umidità dopo la doccia

Fare la doccia o il bagno può produrre un ingente quantitativo di vapore acqueo. Per evitare che si condensi, tenete la porta del bagno chiusa mentre vi lavate e, se possibile, socchiudete la finestra per permettere al vapore di uscire. Se non avete una finestra in bagno, assicuratevi di avere un deumidificatore efficace.

Controllate la ventilazione e l’isolamento delle pareti

Per arieggiare la casa basta tenere aperte le finestre almeno 15 minuti ogni mattina. Se avete un problema di umidità in una stanza specifica, ricercate la causa verificando che non ci siano infiltrazioni dal tetto o dal pavimento e controllando che l’ambiente sia attraversato da un adeguato flusso dell’aria.

Mantenete la casa tiepida

Durante i mesi più freddi è importante mantenere la casa a una temperatura stabile. L’umidità è causata dallo scontro tra l’aria calda e le pareti fredde, quindi mantenendo la vostra abitazione abbastanza calda è più difficile che si crei la condensa.

Acquistate un deumidificatore

Se la vostra casa è molto umida a causa della collocazione oppure perché rimane vuota per lunghi periodi, forse è il caso di intervenire con un deumidificatore, che vi aiuterà a ridurre l’umidità e al tempo stesso produrrà anche calore.

Evitate di stendere i vestiti all’interno

Se possibile, mettete i panni ad asciugare fuori. In questo modo eliminerete una fonte di umidità e ridurrete le probabilità che si formi condensa. Qualora stendere all’aperto non fosse fattibile, valutate l’acquisto di un’asciugatrice oppure posizionate un deumidificatore accanto allo stendibiancheria con i capi da asciugare.

La vostra casa vi va stretta e il problema dell’umidità è una motivazione in più per cercarne un’altra? Contattate lo staff di Duomo Immobiliare per scoprire tutte le nostre proposte!

Data: 26 Novembre 2019
benessere inverno
Open chat